Scale sospese, scale autoportanti, scale murate… oppure scale a sbalzo.

Sono molti i modi con cui si definisce la scala a sbalzo, negli ultimi anni si è visto una crescente richiesta di scale inserite nel muro, ma non tutto è così facile come sembra.

Amo risolvere i problemi quando è possibile, ma non basta l’impegno e la preparazione tecnica per risolvere tutto.

Capita di vedere scale installate su tramezze di 10 cm, questo è da evitare nel modo più assoluto.

Le scale non possono essere applicate ad una parete che non sia calcolata per supportare il carico a cui è sottoposta una scala e se non vengono utilizzati sistemi di sospensione alla soletta (magari utilizzando parapetti in vetro o tiranti), questa tipologia di scala non può essere installata.

Forse qualcuno dirà: ” ma la mia scala è fissata su una tramezza ed è stabile, perfetta!”

Non lo metto in dubbio, ci mancherebbe! Ma una cosa è essere fissa, altra è portare i carichi che una scala deve supportare!

Un dato tanto per capirci è questo : qualsiasi scala interna di abitazione privata, deve supportare un sovraccarico di 200 kg al metro quadro.

Cosa significa? che su una scala  devono poter scendere contemporaneamente e di corsa una decina di persone… e la scala deve reggere.

I gradini fissati su una tramezza…reggeranno, ma la tramezza NO!

Vi consiglio la massima attenzione in tutte queste valutazioni, perché il “venditore” spesso sorvola  certi aspetti.

Ulteriori precauzioni vanno utilizzate quando la parete portante non è di proprietà, ad esempio quando è un muro di confine con il vostro vicino, quando è una parete condominiale, è sempre necessario informarsi se servono autorizzazioni dai confinanti o dai condomini.