Ricevo spesso la richiesta di come procedere nel caso del tutto frequente di un committente che intende unire due appartamenti acquistati in tempi diversi. All’atto pratico ci si trova spesso a non sapere da che parte iniziare e si finisce con interpellare il costruttore di scale per primo, pensando che ‘’’Lui sapra’ come fare’’ In effetti lo sappiamo. Inviduerei alcuni punti sulle cose da fare e non fare:
Da non fare:
1 Non pensate di uscirne da soli con l’aiuto di un amico muratore e di un qualche costruttore dalle idee poco chiare Aprire un vano scala forando un solaio ha delle implicazioni sulla struttura dell’intero immobile, vi servira’ un tecnico per individuare la apertura da fare, probabilmente il tecnico chiedera’
il supporto temporaneo di un Ingegnere strutturista, vi servira’ un costruttore di scale e vi servira’ una impresa edile. In genere non servono tecnici dai nomi altisonanti o imprese generali di costruzioni. Si tratta nella maggior parte dei casi di un lavoro relativamente semplice senza implicazioni troppo onerose.
(chiedete sempre un preventivo di spesa scritto)
2 Non ipotizzate il futuro arredamento senza fare i conti sul dove e come la scala potra’ essere installata
questa e’ generalmente la strada intrapresa dai piu’—qui il divano, spostiamo la’ la cucina……..settimane spese salvo poi scoprire di avere fatto i conti senza l’oste.
Cosa fare:
1 interpellate un tecnico ( geometra architetto o Ingegnere abilitato) che eseguira’ le operazioni seguenti
2- eseguire una verifica di come e’ fatta la struttura del solaio (in genere esistono travetti longitudinali che sono semplici da togliere se il vano scala ne segue l’andamento, molto piu’ ostici se il vano scala li attraversa a perpendicolo
3- verificare il dislivello e la posizione dei muri sui due piani , a volte con un piccolo carotaggio del solaio.

A questo punto il tecnico potra’ gia’ con buona approssimazione definire se e come una scala tradizionale puo’ essere posizionata nei locali e potra’ abbozzare uno schizzo della pianta prevista, con ingombri orizzontali definiti.
E’ il momento di sbizzarrirsi con le ipotesi di arredamento e di scala da inserire—
E’ pure il momento di contattare un costruttore di scale per verificare se e come la scala che desiderate puo’ essere installata, con quali dimensioni effettive ed a quale costo. Un buon professionista chiedera’ di
essere in contatto con il tecnico di cantiere in modo da ottimizzare le dimensioni e le operazioni da fare visto il tipo di scala prescelto.
Ed ancora potete chiamare l’amico muratore e spiegargli che il ‘’geometra’ ed il costruttore di scale hanno gia’ visto la cosa e vorreste un preventivo di spesa.
Stabilito il contatto tra chi opera sull’immobile potrete restare a guardare che le cose funzionino come previsto dall’inizio alla fine. Aspettatevi sorprese, ci sono sempre soprese, a volte buone a volte meno, ma raramente o mai tali da inficiare la bonta’ del lavoro

Buona giornata