Cos’è il Krion? Perché lo usiamo nelle nostre scale?

Dato che in un recente post sul nostro profilo Instagram, https://www.instagram.com/p/COHp5tKlT_8/, si è parlato del Krion, diamone un ulteriore approfondimento!

Questo materiale assolutamente innovativo e resistente presenta diversi ambiti di utilizzo e applicazione. Fra queste il rivestimento esterno di edifici, quello di abitazioni, interni in generale, spazi pubblici, locali commerciali, piani di lavoro soprattutto dei locali di ristorazione e mobili di design.

Ma torniamo al: cos’è? Il Krion è una Solid Surface di nuova generazione, calda al tatto e simile alla pietra naturale. È un materiale altamente sostenibile, riciclabile nella sua totalità, data la sua composizione per due terzi naturale. L’altro terzo è composto da resine ad alta resistenza che vanno a conferire al materiale peculiarità esclusive come vedremo poi.

Scala a sbalzo in Solid Surface Krion

Dunque, oltre alla vasta gamma di possibilità di utilizzo, questo minerale compatto presenta molteplici proprietà esclusive e uniche. Procediamo a farne un elenco:

  • Tutti i prodotti realizzati in Krion possono essere rilavorati e riutilizzati durante il ciclo produttivo. È un materiale ecologico riciclabile al 100% grazie alla sua composizione
  • Bassa conducibilità termica, coefficiente che contribuisce all’efficienza energetica di un qualsiasi ambiente o facciata
  • Consente di dare vita a progetti e design inattuabili con altri materiali. Questo perché la versatilità e la duttilità dei suoi componenti consentono di creare e ottenere pezzi di forme altrimenti di impossibile realizzazione
  • Il Krion raggiunge un livello di candore pari al 99.8%, risultando di un’attraente lucentezza. Oltre al bianco intenso il Krion è disponibile in una vasta gamma di colori per accogliere le esigenze di ogni richiesta ed evidenziando la possibilità di ulteriore personalizzazione
  • Assenza di pori e fughe tipiche del materiale. Questa assenza impedisce la proliferazione di batteri o funghi sulla superficie agevolando la pulizia e la manutenzione del prodotto senza alcun tipo di additivo in modo permanente. Questo, nel contesto delle realizzazioni, anche per la creazione di spazi senza giunti che impedisce l’assorbimento di liquidi, fungendo già da forte barriera antibatterica. Dunque, il minerale è resistente a tutti i tipi di macchia o alterazione chimica, offrendo massima igiene e sicurezza rispetto ad ogni metodo di utilizzo
  • Facilità del materiale per essere riparato
  • Altissima resistenza agli urti, alle usure, agli attacchi di sostanze chimiche e ad altre condizioni esterne normalmente gravose quali, ad esempio, ambienti marini ed esposizioni prolungate al vapore.

Sound KR 300 Krion

Passando poi a caratteristiche più tecniche si potrebbero menzionare:

  • Elevata resistenza alla flessione, cioè a compressioni deformazioni e curvature, caratteristica solitamente non propria dei materiali solidi. Da qui si possono realizzare, nel nostro caso, superfici con maggiore sicurezza
  • Elevata resistenza agli urti data dall’alta capacità di assorbimento dell’energia liberata negli urti
  • Elevata resistenza al fuoco, tanto da considerare il Krion ignifugo, ad ambienti estremi e stabilità nei confronti del deterioramento causato dalle radiazioni solari
  • Elevato isolamento acustico grazie all’alto coefficiente di densità, all’assenza di porosità e dall’assenza di giunzioni
  • Peso contenuto a confronto di altri materiali solid surface. Questo rende il Krion più facile alle lavorazioni
  • È un materiale antistatico, non generando attrito con altri materiali tramite le cariche in superficie

scala a sbalzo con parapetto portante in vetro